News

PASTICCIO FRANCESE: RISCHIO ROTTURA INSANABILE, NAUFRAGA TRA LE POLEMICHE LA CANDIDATURA A PATRIMONIO UNESCO DELLA STORICA CLASSIFICAZIONE DEI CRU DI BORDEAUX DEL 1855. RESTANO IN LIZZA I VIGNETI DI COGNAC E SANCERRE

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Ci è capitato più di una volta di raccontare i limiti di un’Italia del vino incapace, al suo interno, di trovare sinergie ed unione d’intenti, ma quello che è successo in Francia in questi giorni dimostra che tutto il mondo è Paese e che, in fin dei conti, si può fare di peggio. Naufraga tra le polemiche, infatti, la candidatura a Patrimonio Unesco della storica classificazione dei cru di Bordeaux del 1855, dopo un iter iniziato un anno fa, a 160 anni dalla sua istituzione, proprio a causa dei dissidi interni tra le aziende (61 châteaux di Médoc, 27 di Sauternes e Barsac ed 1 di Pessac-Léognan), che hanno portato ad una rapida, quanto inaspettata, rottura.

La paura di qualcuno, come racconta il portale francese “Vitisphere” (www.vitisphere.com), è che dopo un riconoscimento del genere l’attuale classificazione possa diventare ancora più rigida, tarpando le ali a chi, invece, spera di poter scalare le classificazioni. E allora, di fronte al rischio di una diatriba interminabile e di una rottura interna al Conseil des Grands Crus Classés, diretto da Philippe Castéja, il progetto è stato accantonato, e la proposta stralciata dal fascicolo sui beni immateriali francesi proposti all’Unesco per i prossimi anni. Lo stesso grazie al quale, nel 2015, i microclimi di Borgogna ed i paesaggi di Champagne sono entrati nella lista Unesco, a cui adesso puntano i vigneti di Cognac e di Sancerre.

Vini Bag in Box

Grappoli Selezione, Vino di qualità in un contenitore innovativo, il Bag in Box, che conserva le qualità organolettiche del prodotto anche dopo diverso tempo dall’apertura. Vini tipici di varie regioni italiane (igt o doc) per andare incontro alla sempre maggiore esigenza del consumatore. Grappoli Selezione, solo vini di qualità non omologati nel gusto.